domenica 9 giugno 2013

Karl Marx e le macchine

Karl Marx, nel libro I del Capitale, distingue tre componenti essenziali della macchina:
- la macchina motrice
-il meccanismo di trasmissione
-la macchina utensile ( o macchina operatrice)

la macchina motrice agisce per l'appunto come forza motrice di tutto il meccanismo: fornisce l'energia alla macchina affinchè funzioni. Essa può generare energia, come ad esempio la macchina a vapore, la macchina calorifera o la macchina elettromagnetica, oppure può ricevere energia da un impulso esterno, come nel caso della ruota idraulica che la riceve dalla caduta dell'acqua.

Il meccanismo di trasmissione (che può essere formato da volani, ruote dentate, , pulegge, assi, corde ecc...) regola il movimento causato dalla macchina motrice, trasmettendolo alle macchine utensili. Si può dire che queste due parti della macchina lavorino in funzione di quest'ultima: la macchina utensile operatrice.

La macchina utensile spesso è formata da utensili e strumenti che venivano utilizzati dall'artigiano, ma adesso vengono usati come strumenti meccanici.
In questo modo l'intera macchina non è altro che "la forma meccanica dell'antico strumento dell'artigiano".

la macchina industriale diventa uno strumento che esegue le stesse operazioni che prima venivano effettuate dall'operaio: la macchina prende il posto dell'uomo.

Certamente tutto ciò porta dei benefici nella produzione industriale, rendendola molto più rapida, ma anche delle conseguenze negative dal punto di vista sociale: la fabbrica non ha più bisogno della forza muscolare dell'operaio, e ciò consente al capitalista di poter assumere anche donne e bambini nelle fabbriche, e non più solo gli uomini. Anzi, spesso i bambini si riveleranno più adatti a certe operazioni di manutenzione delle macchine, perchè avendo un fisico minuto riuscivano meglio e infiltrarsi tra i meccanismi delle macchine.

A questo punto, il capitalista cerca sempre più di avere sotto controllo gli operai, a volte anche intere famiglie, sapendo che tramite il loro sfruttamento egli potrà ricavare enormi guadagni: il plusvalore.




Nessun commento:

Posta un commento